Come funziona una dash cam? Spiegazione, info

Se vuoi scoprire come funziona una dash cam, sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegheremo tutto ciò che devi sapere circa il funzionamento di questi prodotti da installare nell’abitacolo della propria auto. Ma prima scopriamo insieme come sono fatti e quali sono le sue componenti.

Dash Cam: cos’è

La dash cam è un dispositivo elettronico con una telecamera che viene installato all’interno dell’abitacolo di un’auto. Di solito viene installato sul cruscotto nella parte alta, l’obiettivo può puntare sia verso l’esterno, per inquadrare il panorama che c’è davanti, e sia verso l’interno, per riprendere ciò che accade in macchina.

Si tratta di un apparecchio usato prevalentemente per effettuare dei filmati di varia natura. Principalmente veniva, e viene tutt’ora usato, dalle Forze dell’Ordine per chiarificare alcuni eventi come i sinistri in strada. Gli incidenti riescono ad avere un’analisi più approfondita con una telecamera ad alto potenziale che riesce a riprendere i minimi dettagli.

Oggi potremo trovare le dash cam nelle vetture di prova che vengono testate per mostrare agli ipotetici acquirenti le caratteristiche e le potenzialità di un determinato modello. Infatti, nelle pubblicità potremo vedere una vettura dal suo interno e potremo anche visionare il punto di vista verso l’esterno. Ma le dash cam vengono adoperate anche per motivi di intrattenimento. Infatti, potremo riprendere un viaggio in macchina o potremo riprenderci mentre guidiamo. Molti YouTuber la usano per realizzare video di ogni sorta, sia per riprendere gli interni che per riprendere il panorama che si estende davanti.

Le dash cam possono essere adoperate per tutti i tipi di veicolo, dalle auto ai camion. Sono ottime in ogni condizione di visibilità, dal meteo avverso fino all’assenza di luce.

Specifichiamo sempre che bisogna fare attenzione nell’utilizzo dei video prodotti con la Dash Cam. In fondo si tratta di un apparecchio di ripresa e spesso, nei video, potremo rintracciare i volti di persone sconosciute. Dovremo prestare attenzione alla pubblicazione di filmati contenenti i visi di altre persone, per una semplice ragione di privacy. In Italia non esiste una vera e propria legge che regolamenta l’uso delle Dash Cam. Tuttavia, sta all’etica comune di rispettare la privacy degli altri.

Dash cam: come funziona

Vuoi scoprire come funziona una dash cam? Scopriamolo subito. Questo apparecchio di piccole dimensioni e dalla forma compatta è davvero facile da usare. Ed è anche conveniente averne uno installato sul cruscotto, soprattutto per avere delle chiare prove di eventuali incidenti. Dimostrare di avere ragione durante un lieve sinistro sarà possibile grazie a questi dispositivi che possono riprendere ogni manovra, della propria auto e di quella degli altri.

Le dash cam possono essere delle telecamere di videoregistrazione continua, ovvero filmano in continuazione ogni tipo di scena e dispongono anche di un sistema GPS. Di solito vengono installate nella parte alta del cruscotto e vengono alimentate tramite un cavo che va poi collegato all’accendisigari. E’ raro trovare dei modelli con le batterie, ma qualora li trovassimo, questi saranno davvero performanti perché potremo usarli anche lontano dal veicolo.

Potremo posizionare la dash cam vicino allo specchietto centrale. Con lo smartphone potremo poi controllare se abbiamo posizionato in modo corretto l’obbiettivo. tramite alcune apposite app fornite dallo stesso rivenditore, potremo settare la direzione della dash cam. Ricordate di non puntare mai la telecamera verso il cielo altrimenti il filmato potrebbe risultare sotto esposto nella parte bassa dell’inquadratura.

Ogni filmato potrà essere arricchito da alcuni dati utili, come le strade percorse o la velocità dell’auto. I modelli di ultima generazione sono in grado di accendersi anche se la propria auto viene urtata quando è ferma. Nel caso in cui la macchina sia parcheggiata, il dispositivo si accende per riprendere l’azione.

Criteri per la scelta

Esistono dei parametri fondamentali da valutare nella scelta della dash cam che fa al proprio caso. Il primo tra tutti è sicuramente la qualità dell’immagine. Per capire se una dash cam sia davvero performante dovremo guardare alla risoluzione, misurata attraverso i pixel, ovvero i quadratini che formano l’immagine digitale.

La risoluzione delle dash cam comuni è in Full HD pari a 1920 x 1080 pixel. Si tratta della tipologia più acquistata di questi dispositivi poiché prevede un buon livello in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. Se invece avete delle pretese più alte, potrete optare per le dash cam nel formato 24 oppure 4k. I dispositivi di fascia alta raggiungono anche una risoluzione pari a 2880 x 2160 pixel.

Anche l‘angolo di visione è un elemento da valutare prima dell’acquisto per capire se la dash cam sarà di qualità. Questa componente ci consente di conoscere la quantità di angolazione che il prodotto sarà in grado di far rientrare nell’inquadratura. I migliori prodotti dispongono di un angolo di visione pari a 170° e oltre. Alcuni modelli saranno dotati anche di una doppia telecamera per avere una maggiore ampiezza nella visuale.

Tra le altre cose da valutare prima dell’acquisto c’è il tipo di alimentazione, di solito con un filo che si collega all’accendi sigari e le altre funzioni come il GPS, il Wi-Fi e la capacità di registrazione notturna.

Come si installa

Installare una dash cam nella macchina sarà molto semplice, basterà seguire alcuni semplici passaggi. Per prima cosa dovrai verificare qual è il tipo di supporto che hai in dotazione nel package.

Potrai disporre di un supporto a ventosa, ovvero una sorta di gomma in lattice che si attacca con pressione sul vetro dell’auto, oppure un supporto adesivo.

Potrai posizionare la dash cam sul vetro anteriore o su quello posteriore del veicolo.I supporti a ventosa hanno molti vantaggi perché consentono anche di girare il dispositivo a 360 gradi. Dovrai sempre fare attenzione alla temperatura interna dell’abitacolo dell’auto poiché un calore troppo persistente potrebbe portare allo staccamento del supporto, soprattutto quello a ventosa e un’usura dello stesso apparecchio.

Si consiglia infatti di tenere la temperatura interna in un range che va dai -20 gradi ai 70 gradi.

Migliori marche

In commercio troverai dei prodotti a varie fasce di prezzo con dei costi accessibili a tutti e molte marche. Potrai trovare dei prodotti economici a meno di 100 euro e dei modelli di ultima generazione con un costo superiore ai 200 euro.

Tra le migliori marche ti consigliamo ThinkWare, BlackVue e Aukey.

Ora che sai come funziona una dash cam, potrai acquistare il modello che fa al caso tuo.

Classe 1993, laureata in Lingue e in Giornalismo e nata a Roma. Da sempre sono un’appassionata di scrittura in ogni sua forma: dalla cronaca all’attualità, dalla tecnologia fino all’automobilismo. Amo scoprire sempre nuove cose sul mondo delle auto e delle comodità sul mezzo a quattro ruote. Approfondire le tematiche è il mio unico credo, prima di tutto c’è sempre la Scoperta.

Back to top
menu
elettronicaecomponentiperauto.it