Come scegliere il miglior navigatore satellitare? Guida all’acquisto, fattori decisivi per la scelta

Avete deciso di non utilizzare più il vostro smartphone o tablet come navigatore? Avete verificato che il consumo energetico in questo caso è piuttosto elevato, e vi siete trovati con la batteria bassa e con il rischio di non aver potuto effettuare una chiamata telefonica? Allora siete pronti per dirigervi verso l’acquisto di un navigatore satellitare, dedicato esclusivamente al servizio del guidatore durante il viaggio. I modelli che troviamo sul mercato ora sono tecnologicamente evoluti e i prezzi al contrario sono scesi in maniera consistente, cosa che non può che far piacere. Proviamo quindi a darvi una mano per la scelta del miglior navigatore.

Poniamo le basi per scegliere il miglior navigatore satellitare

Prima di passare alla nota finale della spesa necessaria, dobbiamo affrontare il discorso delle caratteristiche tecniche principali, così da chiarirvi le idee per capire cosa acquistare.

Le funzioni e componenti più importanti per un navigatore possono essere così riassunti:

 

  • Schermo o display
  • Mappe e aggiornamenti
  • Batteria
  • Bluetooth
  • Slot SD
  • Funzioni di utilità

Schermo o display

Sicuramente questa è la prima caratteristica da considerare per la scelta del navigatore. Di quanto spazio disponiamo all’interno dell’abitacolo dell’auto, vicino al parabrezza, dove si colloca lo strumento? Da questo può dipendere la collocazione e la scelta della grandezza. E’ chiaro che più è grande lo schermo maggiore è la visibilità delle mappe e delle informazioni utili. Quindi dovrà essere trovato il miglior compromesso tra comfort di visualizzazione e spazio a disposizione. Le grandezze degli schermi vanno dai 4,3″ fino ai 7″.

Mappe e aggiornamenti

Le mappe in dotazione vanno da un minimo di circa 22 mappe con i principali paesi europei, fino a circa 50 mappe dove i paesi del nostro continente ci sono tutti. Ma l’attenzione in fase di acquisto deve essere posta alla possibilità che gli aggiornamenti  siano possibili e in maniera gratuita, collegando il nostro navigatore ad un PC con un software dedicato.

Batteria

Il navigatore ha una batteria interna in dotazione, e per mantenerne la carica deve essere collegato alla presa accendisigari della nostra auto. Se viene disconnesso la carica della batteria può durare circa un paio di ore.

Bluetooth

Non tutti i navigatori hanno questa funzione. Dipende dal costo. Quelli che hanno il bluetooth possono essere collegati allo smartphone per ricevere ed inviare telefonate e quindi parlare in vivavoce. Inoltre, un’altra possibilità è di collegarsi ad internet per ricevere le informazioni sul traffico riguardanti il nostro percorso.

Slot SD

Anche qui, a seconda del modello, se ci si dirige verso un modello con presenza di un alloggiamento slot SD di espansione sarà possibile ampliare la memoria per aggiungere ulteriori mappe o addirittura caricare file di musica da poter riprodurre con il navigatore. Ma è chiaro che quest’ultima è una funzione che non riguarda la missione specifica di questo strumento, però per gli appassionati può essere un accessorio di apprezzata utilità e un vantaggio ulteriore per l’acquisto.

Funzioni di utilità

Questo è un aspetto che può fare la differenza per decidere la scelta del navigatore.

Quando lo acquisterete fate attenzione alle funzioni presenti. Fra le principali ci sono i comandi audio o vocali che vi indicheranno le strade da percorrere con una voce guida: questo non vi farà distrarre dalla guida rispetto all’avere solo lo schermo a disposizione. Gli avvisi di autovelox e tutor, che vi permettono di non andare oltre i limiti di velocità. L’indicazione dei punti di interesse come parcheggi, ristoranti, monumenti, stazioni ferroviarie, aeroporti e via dicendo.

E adesso quale navigatore acquistare?

Prima di tutto dovete decidere quale è il vostro budget di spesa o meglio quanto soldi spendere.

E’ chiaro che più soldi mettete a disposizione più il navigatore da acquistare avrà funzioni avanzate. Però già con un navigatore di fascia economica probabilmente troverete il modello che farà al caso vostro  anche dal punto di vista delle caratteristiche tecniche.

Quindi possiamo dividere i modelli  in tre fasce:

 

  • fascia economica (fino a 100 euro)
  • fascia media (da 100 a 200 euro)
  • fascia alta (oltre i 200 euro e fino a 300)

 

Le marche migliori

Possiamo dire che esistono delle marche obiettivamente migliori se ci vogliamo orientare verso un acquisto sicuro di un navigatore satellitare. Marche e modelli sono talmente tanti che potrete trovarli sul mercato in quantità tale da potervi permettere la migliore scelta.

Possiamo consigliarvi le marche principali, ma oltre queste ce ne sono anche altre a disposizione.

  • Tom Tom
  • Navruf
  • Garmin
  • Coyote

Conclusioni

A questo punto speriamo di avervi abbastanza chiarito le idee sul tipo di navigatore satellitare più adatto alle vostre esigenze. Quindi ora è il momento di attivarsi,  prendersi del tempo e iniziare a guardare i modelli e le marche dei navigatori. Al termine della ricerca sicuramente  avrete trovato quello che potrà fare al caso vostro. Importante è comprendere che non è necessario essere degli esperti e sicuramente riuscirete ad evitare acquisti sbagliati o troppo costosi rispetto alle esigenze prefissate.

Pronti? Via!… e buon acquisto di questo utile strumento elettronico che vi metterà al passo del progresso tecnologico al servizio delle persone.

Sono nato a Roma nel 1957. Ho lavorato quaranta anni per un’azienda di telecomunicazioni spaziali via satellite. Questo, credo abbia alimentato la mia passione per la tecnologia e in particolare per le telecomunicazioni e l’astronomia, ma strada facendo anche per la psicologia.

Back to top
menu
elettronicaecomponentiperauto.it